Perché incubatore culturale?

ago 23, 2013

Cromatica


Fedora - Cromatica
Categoria: Mostre
Inserito da: gianluca

Al centro di Fedora, metropoli di pietra grigia, sta un palazzo di metallo con una sfera di vetro in ogni stanza. Guardando dentro ogni sfera si vede una città azzurra che è il modello d’un’altra Fedora. Sono le forme che la città avrebbe potuto prendere se non fosse, per una ragione o per l’altra, diventata come oggi la vediamo. In ogni epoca qualcuno, guardando Fedora qual era, aveva immaginato il modo di farne la città ideale, ma mentre costruiva il suo modello in miniatura già Fedora non era più la stessa di prima, e quello che fino a ieri era stato un suo possibile futuro ormai era solo un giocattolo in una sfera di vetro. Fedora ha adesso nel palazzo delle sfere il suo museo: ogni abitante lo visita, sceglie la città che corrisponde ai suoi desideri, la contempla immaginando di specchiarsi nella peschiera delle meduse che doveva raccogliere le acque del canale (se non fosse stato prosciugato), di percorrere dall’alto del baldacchino il viale riservato agli elefanti (ora banditi dalla città), di scivolare lungo la spirale del minareto di chiocciola (che non trovò la base su cui sorgere). Nella mappa del tuo impero, o grande Kan, devono trovar posto sia la grande Fedora di pietra sia le piccole Fedore nelle sfere di vetro. Non perché tutte ugualmente reali, ma perché tutte solo presunte. L’una racchiude ciò che è accettato come necessario mentre non lo è ancora; le altre ciò che è immaginato come possibile e un minuto dopo non lo è più.

Da questo brano, tratto da Le città invisibili di Italo Calvino, che descrive una come mille possibili città reali o immaginarie, traiamo le suggestioni per la curatela della mostra di fotografia, dal titolo Fedora e la realtà del colore, allestita presso lo spazio espositivo Sopra le Logge. L’esposizione, secondo evento del ciclo MementoArti promosso e organizzato dall’associazione no-profit Civico29Lab - Incubatore Culturale, è stata inaugurata in occasione delle tre serate della festa toscana Arcobaleno d’Estate, dal 23 al 25 Agosto 2013.

Lo spazio Sopra le Logge, scala di accesso all’archivio di Logge dei Banchi e spazio espositivo d’acciaio e vetro, viene evocato dal brano anche per la centralità della sua collocazione urbana.

Una serie di bolle bianche, sospese tra le rampe, richiamano l’immagine delle sfere di vetro del museo di Fedora mentre le opere esposte sono giocate su forti cromatismi, in tema con l’idea dell’Arcobaleno che unisce, nei suoi colori, le diversità e la ricchezza culturale della Toscana e delle sue genti. Le immagini che compongono il percorso, come fuggite dalle bolle/sfere che le custodivano, tornano in queste sere d’estate, a rendere reale l’una come le mille idee di città che vivono convivono e si alimentano in quella attuale. Con il carico di umanità, di cui sono testimoni, questi frammenti vogliono partecipare alla festa, catturandoci come i colori di un moderno caleidoscopio.

L’esposizione è stata inserita tra gli eventi culturali programmati nell’ambito della manifestazione toscana Arcobaleno d’Estate (23/25 agosto), promossa dall’Assessorato alla Cultura della Regione Toscana.

 

Info esposizione

Organizzazione e Promozione: Civico29Lab | Incubatore Culturale

Titolo esposizione: CROMATICA | Fedora e la realtà del colore

Autori: Michela Biagini Dania Gennai Valentina Masciari Gennaro Schiano Gianluca Sgarriglia

Genere: fotografia contemporanea

Opere: n.50 fotografie in digitale a colori, formato 40x30

Spazio espositivo: Sopra le Logge - Via degli Uffizi, Pisa

Inaugurazione: venerdì 23 agosto ore 18:00

Periodo esposizione: 23 agosto - 01 settembre 2013

Orario: 18:00-24:00 | INGRESSO LIBERO

Patrocinio: Comune di Pisa

 

info web

Social network: fb Civico Lab | tw @Civico29Lab

Spazio espositivo Sopra le Logge: cultura.comune.pisa.it

Toscana Arcobaleno d’Estate: www.arcobalenodestate.it

 

Trent'anni, una laurea in matematica e un profondo, viscerale desiderio di vedere il mondo. Nell'estate del 2002 la vecchissima reflex Nikon dei genitori viene riesumata da una cassapanca impolverata, gli anni passano e la passione per la fotografia aumenta sempre più. Trae ispirazione da ogni cosa la circondi... l'utilizzo della luce nei quadri di Caravaggio, il geniale surrealismo di Dalì dai colori vibranti, ma anche semplicemente da una canzone dei Beatles.

 

Pisana, di studi umanistici, vive e lavora a Pisa come fotografa professionista. La sua ricerca indaga il rapporto dialettico tra realtà e astrazione che, attraverso la mediazione dello strumento, consente di trasporre, in immagini estetiche, l’inscindibile rapporto tra il dato oggettivo e la sensibilità del suo interprete. Orienta la propria fotografia verso temi inerenti la Memoria.

 

Nata a Catanzaro, vive e studia a Pisa. Inizia a scattare con una piccola compatta digitale, per poi scoprire il fascino della pellicola. L'idea è quella di catturare la luce e darle forma, di riuscire ad afferrare uno stato d'animo, a volte il suo, a volte quello che sembra di leggere nei volti delle altre persone, guardando il mondo apparire in tante istantanee piene di significato. Negli ultimi anni ha iniziato a dedicarsi alla scultura partecipando a due collettive.

 

Studente di Archeologia, ha ritrovato nei viaggi e nell’osservazione la scintilla per la ricerca fotografica affinata grazie alla partecipazione al gruppo Imago ed ai consigli del maestro Rudy Pessina. Predilige lunghe esposizioni, soggetti concettuali, e paesaggi trasognati ai limiti del reale. Si ispira ai lavori di Jodice e De Chirico. Questa è la sua terza esposizione pisana.

 

Venticinque anni, consulente commerciale, attraverso il suo lavoro ha la possibilità di conoscere tantissimi tipi di persone ognuna di esse con varie sfumature che coglie nei suoi lavori. Ama la fotografia di paesaggio, naturalistica e la macrofotografia. Di questa arte lo attrae il poter cogliere dettagli e sfumature, situazioni comuni che all'occhio umano (sempre più distratto) possono sfuggire. Questa sua passione, iniziata tardi, lo sta coinvolgendo sempre più.

info web: www.gianlucasgarriglia.com

Galleria: 

In evidenza

feb 28, 2014
Categoria: Mostre
Inserito da: enzo

Mostre

set 17, 2013
Categoria: Mostre
Inserito da: gianluca
ago 23, 2013
Categoria: Mostre
Inserito da: gianluca
Fedora - Cromatica
giu 22, 2013
Categoria: Mostre
Inserito da: gianluca
Volevo fare un fumetto - Giampiero Bazzu

dal Blog

Pagina 1 di 5  > >>

ott 1, 2016
Categoria:Esposizioni 
Postato da: enzo
SalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalvaSalva
lug 23, 2016
Categoria:Esposizioni 
Postato da: enzo

Iscriviti alla newsletter

Tweets

  • 28/02/2016 - 13:41 A partire dal 12 aprile, alla @leopoldapisa, il nostro prossimo corso educational. Info https://t.co/7IsysJ7X7l https://t.co/JCMnilqSfI
  • 19/01/2015 - 15:14 Buondì! Domani alle 18 inizia il corso 'L'arte di scrivere con LaTex'! Per iscrizioni: cell 342.0118200 opp. enzo.lamassa @civico29lab.org :D
  • 21/10/2014 - 16:49 Mentre i nostri corsi di ottobre vanno avanti, si aprono le iscrizioni per 'Wordpress di base'.Per info e programma: https://t.co/6PcGcfMdwq
  • 21/10/2014 - 16:45 RT @gianlucasavini: Questa sera seconda lezione del corso di SEO di @Civico29Lab : come usare html e e metadati
  • 01/07/2014 - 22:39 RT @DejaLaNuit: Cercando la verticale. Fili a piombo dentro Santa Maria della Spina, #Pisa http://t.co/Gf6Wn6Qbk7
  • 01/07/2014 - 14:06 cosa ci fanno insieme il fotografo Nicola Bertellotti, il responsabile Ubik #Pisa Mauro Bellucci e lo scrittore Ico Gattai? #gattacicova
.
Comune di Pisa
Spazio espositivo sopra le logge

 

Realizzato da Gianluca Savini, siti web responsive